Fabbri 1905 ITA Fabbri 1905 ENG Fabbri 1905 ENG

Tradizione italiana da cent'anni

open menu open search

Facebook  Twitter  Instagram  YouTube  Pinterest 

Sfince di San Giuseppe

Sfince di San Giuseppe

Ingredienti

125 g di acqua

100 g di farina

37 g di burro

Un pizzico di sale

3 uova medie

Per la guarnizione

250 g di ricotta di pecora

Zucchero semolato

Amarena Fabbri

Pistacchi in polvere

QuantitĂ 

Per 6 zeppole

 

Procedimento

Versare l'acqua, il burro a cubetti e il sale in una casseruola dai bordi alti. Portare l'acqua a bollore, ma a fiamma dolce, in modo che il burro si sciolga prima che l'acqua arrivi a bollire. Versare tutta la farina e mescolare finché il composto non si raccoglie in una palla da far cuocere qualche minutino. Versare il composto in una ciotola e lasciare che perda un poco di calore. Con l'aiuto di fruste elettriche incorporare un uovo alla volta finché non si ottiene un impasto omogeneo e della stessa consistenza di una crema pasticcera sostenuta. Fare scaldare l'olio in una larga casseruola a fiamma dolce (far in modo che l'olio non sia troppo caldo altrimenti le sfince cuociono troppo all'esterno e restano crude all'interno), la stessa fiamma dolce che si usa per friggere le patatine. Prendere una bella cucchiaiata di composto e versarla nell'olio (inserirne non più di 5 o 6, a seconda della larghezza della casseruola, perché gonfieranno moltissimo). Lasciare che le sfince cuociano nell'olio dai 15 ai 20 minuti rigirandole di tanto in tanto. Le sfince raddoppieranno o triplicheranno di volume, si spaccheranno e si deformeranno ed è normale che sia così. Scolarle dall'olio e metterle su una placca coperta da carta assorbente. Nel frattempo setacciare la ricotta, aggiungendo una quantità di zucchero a piacere. Quando le sfince saranno fredde, guarnirle con la crema di ricotta, amarena e una spolverata di pistacchi in polvere.